CHA NO YU - Cerimonia del tè
15 Ottobre 2017


 

CERIMONIA DEL TE'

Uno spettacolo di un'ora circa con l'artista Yoko Takada, che performerà nelle arti della Cerimonia del Tè - Cha no yu, della Danza giapponese - Nichibu, e del Canto Giapponese.

L'artista spiegherà i significati più profondi delle arti e del pensiero giapponese.

***

"CHA NO YU"

La cerimonia del tè è uno dei rituali tradizionali più affascinanti del Giappone. Ogni gesto, ogni movimento è intriso di sacralità, per la forte connotazione spirituale che porta i partecipanti alla cerimonia ad una ricerca interiore di se stessi.

L’evoluzione del rituale della cerimonia del tè, insieme allo sviluppo estetico, la trasformazione dal punto di vista spirituale si basò sui concetti di vuoto ed immanenza di ogni essere nella natura di Buddha, consapevolezze raggiungibili attraverso la meditazione e la contemplazione interiore.

La cerimonia del tè è riconosciuta dalla filosofia zen, alla pari delle altre arti quali la pittura, la poesia, la calligrafia e molti religiosi sostenerono che la profondità dell’essenza della visione dello zen poteva essere raggiunta nella pratica del tè come nella meditazione.

Questa profonda spiritualità si manifesta attraverso i gesti quotidiani, che, una volta raggiunta la più totale calma e consapevolezza interiore, diventano così astratti e sono una pura espressione dello spirito.

Il maestro che esegue la cerimonia del tè nutre un assoluto distacco dai suoi gesti; la loro raffinatezza ed eleganza sono rappresentazioni della calma interiore raggiunta e della maestria nel farsi guidare dal proprio spirito e dal proprio cuore piuttosto che dalla mente.

Durante la cerimonia devono essere rispettati quattro principi fondamentali: armonia, purezza, rispetto e serenità.

Nella stanza del tè il maestro è inginocchiato e durante la preparazione, l’ospite viene lasciato nel tokonoma, la nicchia nella quale generalmente viene messa una composizione floreale e un rotolo (una calligrafia, un dipinto, un haiku) appeso alla parete.

Durante la cerimonia del tè viene offerto il maccha, tè verde denso, molto amaro; per questo motivo, prima di porgere il tè viene offerto un dolcetto da sciogliere in bocca che attenua il gusto amaro proprio del maccha.

La tazza nella quale viene servito il tè va ruotata lentamente nel palmo della mano di 45° per 3 volte prima di bere, questo per fare in modo che la decorazione interna della tazza sia di fronte al viso di chi lo sta preparando e la decorazione principale esterna sia di fronte all’ospite.